83° Congresso Nazionale della medicina del lavoro

Parma, 16-18 settembre 2020

LA CULTURA DELLA PREVENZIONE BATTE IL TEMPO

Il Congresso del 2020 si terrà a Parma, nelle strutture progettate da Renzo Piano come “fabbrica di eventi”, immersa nel verde di un parco a breve distanza dal centro cittadino. Parma, nota come capitale della “food valley” per l’eccellenza dei suoi prodotti alimentari, è riconosciuta come “Città Creativa UNESCO per la gastronomia” e nel 2020 capitale italiana della cultura. La nostra disciplina contribuirà diffondendo la cultura della prevenzione, che qui ha radici antiche: nel 1669, infatti, il nostro Ateneo conferì la laurea in Medicina e Filosofia a Bernardino Ramazzini, a cui dobbiamo scritti mirabili, tra cui l’aforisma scelto come motto congressuale (Longe praestantius est praevenire quam curare sicut satius est tempestatem praevidere ac illam effugere quam ab ipsa evadere).

CONTRIBUTI SCIENTIFICI

I contributi scientifici dovranno pervenire via mail alla Segreteria Scientifica (simlparma2020@gmail.com) entro il 15 maggio 2020.
L’accettazione sarà comunicata entro il 30 giugno 2020.
Di seguito il link a cui scaricare il format da utilizzare: Format Abstract

Per ulteriori informazioni si prega di far riferimento alla sezione “Contributi scientifici” del programma.

Programma preliminare

PROGRAMMA SESSIONI PLENARIE

16 settembre 2020
15:00 – 17:30 Sessione Plenaria (Auditorium)
Impatto dell’innovazione tecnologica sulla Medicina del Lavoro
• Francesco Botrè (Roma): Evoluzione delle tecniche per misurare gli agenti chimici ed i loro effetti
• Daniele Pucci (Genova): Attualità e prospettive della sensoristica in Medicina del Lavoro
• Arash Adjoudani (Genova): Attualità e prospettive della biorobotica in Medicina del Lavoro
• Nicola Vittiello (Pisa): Attualità e prospettive dell’uso degli esoscheletri in Medicina del Lavoro
• Sergio Iavicoli (Roma): Intelligenza artificiale e impresa 4.0: opportunità e problematiche per il medico del lavoro

17:30 – 19:00 Sessione Plenaria (Auditorium)
Medicina del Lavoro e Valutazioni di impatto sanitario degli insediamenti industriali
• Carlo Zocchetti (ReSiSS): Cos’è e come si fa una Valutazione di Impatto Sanitario
• Domenico Cavallo (Como): Stime quantitative delle esposizioni, delle dosi e degli effetti sulla salute come base per una Valutazione di Impatto Sanitario – Il caso ILVA come esempio paradigmatico
• Marco Bentivogli (FIM-CISL): Aggiornamento tecnologico degli impianti industriali e tutela della salute

17 settembre 2020
10:00 – 13:00 Sessione Plenaria (Auditorium)
Lavoro e fibrosi polmonari
• Ben Nemery (Leuven, BE): Updating pneumoconiosis from occupational exposure by inhalation of dusts and fibres
• Alberto Pesci (Monza): Polmoniti da ipersensibilità: chi non le cerca non le trova
• Nicola Sverzellati (Parma): Le tecniche di imaging nella diagnosi delle fibrosi polmonari
• Mario Olivieri (Verona): Test di funzionalità respiratoria nella diagnosi e nel monitoraggio delle patologie restrittive

14:00 – 16:30 Sessione Plenaria (Auditorium)
Attualità in tema di lavoro e broncopneumopatie
• Andrea Innocenti (Pistoia): I nuovi rischi silicotigeni nel comparto lapideo
• Piero Maestrelli (Padova): Esposizione a polveri di legno e broncopneumopatie croniche
• Nicola Murgia (Perugia): Il polmone del saldatore
• Massimo Corradi (Parma): Il polmone del fumatore:differenze, sovrapposizioni e interazioni con fattori di rischio occupazionali

18 settembre 2020
10:00– 13:00 Sessione Plenaria (Auditorium)
Invecchiamento della popolazione attiva e medicina di genere: nuovi indicatori biologici e vecchi problemi interpretativi
•Flavia Franconi (Firenze): Ruolo delle variazioni fisiologiche età- e genere-dipendenti nella tossicocinetica e nella tossico-dinamica degli xenobiotici
•Andrea Baccarelli (New York): Epigenetica ambientale ed invecchiamento
•Marcello Maggio (Parma): Il difficile equilibrio tra esposizione a rischi in condizioni di fragilità e vantaggi del lavoro nell’invecchiamento
•Ivo Iavicoli (Napoli): Età biologica e genere: criticità nell’interpretazione dei dati di monitoraggio biologico e adattamento della sorveglianza sanitaria a condizioni di aumentata vulnerabilità e maggior fragilità

14:00– 16:30 Sessione Plenaria (Auditorium)
Medicina del Lavoro 4P (Predittiva, Preventiva,Personalizzatae Partecipativa)
•Paolo Boffetta (New York / Bologna): Applicabilità dell’approccio 4P alla Medicina del Lavoro e dell’Ambiente
•Stefano Bonassi (Roma): Ruolo della componente genetica nel determinare i rischi da cancerogeni ambientali e occupazionali
•Valentina Bollati (Milano): La medicina personalizzata nella tutela dei lavoratori: il ruolo delle tecnologie "omiche" e dei biomarcatori

9:30 - 13:00
14:30 - 15:30
15:30 - 16:30
16:30 - 19:00
19:00 - 20:00
Sala Plenaria
Sala Saturnia
(600 posti)
cerimonia inauguraleSaluto delle Autorità Consegna Premi Vigliani e Gobbato
Lettura magistraleLa comunicazione
del rischio
tavola rotondaIndividuazione degli ex esposti all’amianto, modalità di reclutamento e contenuti della sorveglianza sanitaria
Cabaret
Sala Classica
(220 posti)
2° piano
Sala Oceania AB
(120 posti)
In collegamento con la Sala Plenaria
In collegamento con la Sala Plenaria
In collegamento con la Sala Plenaria
Sala Oceania C
(90 posti)
In collegamento con la Sala Plenaria
In collegamento con la Sala Plenaria
In collegamento con la Sala Plenaria
Sala Marconi
(65 posti)
2° piano
Sala Vulcania II
(60 posti)
consiglio direttivo siml
8:30 - 12:00
10:30 - 13:00
13:00 - 14:00
14:00 - 16:30
16:30 - 18:00
18:00 - 19:00
Sala Plenaria
Sala Saturnia
(600 posti)
PARALLELA
Vaccini e lavoro: aggiornamenti e priorità in Medicina del Lavoro
PLENARIA:
Esposizione ad agenti fisici: linee di aggiornamento e intervento
PLENARIA:
I rischi nel lavoro portuale
PARALLELA:
Efficacia di interventi eseguiti per prevenire i disturbi muscoloscheletrici
ASSEMBLEA 
SOCI SIML
Sala Classica
(220 posti)
2° piano
PARALLELA
Promozione della salute, differenze di genere e age management I
PARALLELA
Novità in tema di asma bronchiale professionale
Sala Oceania AB
(120 posti)
PARALLELA
Patologie -muscoloscheletriche e valutazione del rischio
In collegamento con la Sala Plenaria
riunione:
Commissione per l’attività professionale dei Medici Competenti
In collegamento con la Sala Plenaria
PARALLELA
Interventi di prevenzione nei porti italiani
Sala Oceania C
(90 posti)
PARALLELA
Promozione della salute, differenze di genere e age management II
In collegamento con la Sala Plenaria
Consulta degli specializzandi
In collegamento con la Sala Plenaria
PARALLELA
a cura di AIRM
Sala Marconi
(65 posti)
2° piano
PARALLELA
Lavoratori della sanità
riunione:
Comitato di redazione Rivista La Medicina del Lavoro
PARALLELA
a cura del Comitato Scientifico SIML
Sala Vulcania II
(60 posti)
PARALLELA
Patologia da amianto: esposizione, prevenzione, diagnosi e terapia
riunione:
Soci Italiani ICOH
PARALLELA
Sonno e lavoro
AREA POSTER
2° piano
PARALLELA
Discussione dei Poster 1 - 35
PARALLELA
Discussione dei Poster 36 - 59
8:30 - 10:30
10:30 - 13:00
13:00 - 14:00
14:00 - 17:00
17:00
Sala Plenaria
Sala Saturnia
(600 posti)
PARALLELA
AIDII - SIML
Valutazione del rischio chimico per esposizioni a basse dosi
plenariaLavoro, ambiente e malattie cardiovascolari: recenti evidenze scientifiche per la pratica clinica del medico del lavoro
plenariaI rischi nei laboratori di ricerca
chiusura del congresso
Sala Classica
(220 posti)
2° piano
PARALLELA
La prevenzione delle dermopatie professionali
Sala Oceania AB
(120 posti)
PARALLELA
Contributo del Medico Competente alle nuove Linee Guida
In collegamento con la Sala Plenaria
riunione
Medicina preventiva dei lavoratori della sanità
In collegamento con la Sala Plenaria
Sala Oceania C
(90 posti)
PARALLELA
Malattie cardiovascolari e stress
In collegamento con la Sala Plenaria
In collegamento con la Sala Plenaria
Sala Marconi
(65 posti)
2° piano
PARALLELA
Amianto e rischio chimico
Sala Vulcania II
(60 posti)
PARALLELA
Vaccini e rischio biologico
Collegio degli ordinari
AREA POSTER
2° piano
PARALLELA
Discussione dei Poster 60 - in poi

Come raggiungere la sede

In auto

Da Nord Autostrada A23 Udine-Tarvisio innesto su A4 Venezia-Trieste; da Sud Autostrada A4 Venezia - Trieste: casello Trieste-Lisert, uscita “Sistiana” (SS 14 “Costiera”). Distanza dal casello al centro città circa 26 Km.

Parcheggi

A pagamento: area Stazione Marittima, lungo le Rivedi fronte Savoia Excelsior Palace; Silos a lato Stazione Ferroviaria Centrale.

In aereo

L’aeroporto Ronchi dei Legionari dista 33 km da Trieste. Il treno e un servizio di bus navetta (linea 51) collegano l’aeroporto con la Stazione Marittima, nei pressi della Stazione Ferroviaria Trieste Centrale.
Info su: https://triesteairport.it/it/

In treno/mezzi pubblici

La Stazione Ferroviaria Centrale dista circa 900 m dalla sede (circa 15 minuti a piedi); in autobus prendere la linea n. 8 (uscita lato sinistro della Stazione) e n. 30 (uscita principale, Piazza Libertà), fermata Stazione Marittima.
Info su: https://www.triestetrasporti.it/orari-e-percorsi/linee-e-orari/

Informazioni Generali

Sede

Stazione Marittima
Molo dei Bersaglieri, 3 - 34123 Trieste

+39 040 6732371
www.triesteterminalpasseggeri.it

Chiedi informazioni

Domanda inviata! Ti risponderemo il prima possibile.
Hai sbagliato qualcosa! Correggi gli errori.